Questo sito fa esclusivamente uso di cookie tecnici per ricordare le preferenze di navigazione. Premendo sul tasto "CHIUDI" darai il consesno a tale utilizzo.

PROTESI SCHELETRICA

Protesi scheletrica con ganci: È una protesi rimovibile, parziale costituita da una struttura metallica e da resina sulla quale vengono ancorati i denti artificiali mancanti. E' una protesi semifisiologica perché quasi sempre appoggia sui denti (tessuti duri) e sul supporto osteo-mucoso.

Obiettivi:

Ripristino dell’estetica (soprattutto se l’edentulia è nel settore frontale); Ripristino della funzione (soprattutto se l’edentulia è nei settori latero-posteriori); Preservazione dei componenti dell’apparato masticatorio. Protesi di transizione verso una protesi totale; Alternativa ad una protesi parziale in resina con ganci a filo.

Indicazioni:

Situazione parodontale precaria con tasche e mobilità degli elementi dentali; Segmenti edentuli di grande estensione; Parafunzioni (bruxismo, serramento, digrignamento); Rifiuto da parte del paziente di limare denti naturali o inserire impianti; Patologie sistemiche (emorragiche, cardiovascolari, allergie farmacologiche); Può essere un’alternativa di buona qualità al trattamento implanto-protesico.

Scheletrato con ganci in resina acetalica o nylon

Questo tipo di protesi permette di combinare le qualità fisiche e meccaniche della lega metallica con le caratteristiche estetiche del gancio in acetalico.

La resina acetalica e’ un polimero cristallino utilizzato per la sua elasticità e le sue ottime caratteristiche di stabilità in ambienti umidi.

La colorazione simile ai denti naturali dei ganci acetalici permette loro di essere una valida alternativa ai tradizionali ganci in metallo.

 

 

 

PROTESI COMBINATA

Ancoraggi con attacchi

Intracoronali, extracoronali, a scatto, a frizione, metallo con metallo, metallo con teflon, a T, cilindrici o a sfera.

Sono tantissimi i tipi di attacchi atti ad ancorare protesi rimovibili a protesi fisse.

Il bagaglio tecnico, le esperienze e le situazioni economiche influiscono sulla scelta dell’attacco più idoneo al caso da finalizzare.

Il Centro Dentale PAF DENT con l’esperienza acquisita in trenta anni di protesi combinata, ha maturato la propria convinzione tecnica, ma resta aperta alle indicazioni dettate dal cliente.

Conometria

Il laboratorio PAF DENT raggruppa nella voce “conometria” tre diverse tipologie di lavorazioni:

  • 1. Conometria pura con cappe primarie fresate a 4/6 gradi.

    La ritenzione è data dall’accoppiamento conico.

  • 2. Conometria ibrida con perni di frizione.

    Abbina l’accoppiamento conico a un perno di frizione a zero gradi attivabile.

  • 3. Conometria con AGC.

    La ritenzione è data dall’effetto ventosa (suzione) ottenuta da un’AGC di 0,1 mm. che s’inserisce sulla primaria fresata.

Il laboratorio PAF DENT esegue queste soluzioni protesiche per i propri clienti, sia odontoiatri sia odontotecnici.

Overdenture

Ancorare una protesi totale a radici residue mediante attacchi radicolari, è un’opportunità da non perdere, specialmente nelle arcate inferiori.

Il laboratorio PAF DENT è in grado di eseguire cappe radicolari in metalli diversi per contenere i costi, e con la tecnologia laser, di saldare attacchi radicolari adatti alle soluzioni del caso.

PROTESI FISSA

Corone e ponti

Le tecnologie a disposizione del Centro Dentale PAF DENT permettono di utilizzare materiali diversi per la realizzazione di ponti e corone.

Leghe auree e leghe vili sono il supporto per il rivestimento estetico.

A completamento della gamma di materiali, la tecnologia cad-cam, viene in aiuto nella realizzazione di travate in zirconia.

Protesi conservativa

Le nuove tecniche odontoiatriche propendono da una parte a preparazioni sempre meno invasive, e dall’altra a tecniche d’incollaggio sempre più affidabili.

Il Centro Dentale PAF DENT esegue corone, inlays/onlays e faccette in disilicato di litio, mediante la stratificazione di smalti ed effetti, e la pigmentazione direttamente sulla superficie del materiale stesso.

Protesi incollata

I nuovi materiali da incollaggio che l’industria mette a disposizione consentono incollaggi forti e duraturi. La lega da noi utilizzata per l’esecuzione di ponti e splint di contenzione, riceve un trattamento di mordenzatura elettrolitica che crea sulla superficie del metallo delle micro ritenzioni che aumentano l’adesione tra il composito da cementazione e il metallo.

Si ottengono così protesi poco invasive a costi contenuti.

Provvisori

Oltre alle consuete tipologie di provvisori quali prelimati, con gusci, ecc. il laboratorio PAF DENT grazie alla tecnologia cad-cam, è in grado di fornire alla propria clientela, provvisori fresati e rinforzati di lunga durata.

Si possono inoltre realizzare strutture provvisorie interamente in PMMA altamente estetiche e resistenti.

 

 

 

PROTESI IMPLANTARE 

Il laboratorio PAF DENT è impegnata nella realizzazione di protesi su impianti: dai semplici abutments sulle diverse piattaforme, alle più complesse barre di toronto, implant bridges, ponti cementati e protesi a carico immediato.

La tecnologia cad-cam consente di personalizzare le strutture, adattandole al caso da finalizzare mediante l’utilizzo di materiali quali: zirconia o cr-co.

Immediata

Oggi il laboratorio PAF DENT è in grado di eseguire, pianificando per tempo, protesi sia semplici sia complesse (edentulia totale) di implantologia a carico immediato.

Il protocollo per realizzare questa tipologia di protesi, necessita di organizzare preventivamente gli appuntamenti e i tempi per l’esecuzione.

 

 

 

PROTESI MOBILE

Le tecniche di montaggio Pound e Gerber e i rispettivi denti, vengono abitualmente utilizzati per la realizzazione di Protesi Parziali e Totali.

Per la finitura, il ‘rosa’ delle protesi viene affidato al sistema Vertysystem, con le sue resine per palati. Oltre all’ottima qualità dei prodotti, questo sistema permette di ottenere un duplicato della protesi (a costi contenuti), da consegnare al paziente come sostituto dell’originale in fase di riparazione o ribasatura.

Nella finalizzazione di protesi rimovibili, PAF DENT utilizza principalmente le varie tipologie di denti Ivoclar e Vita.

Protesi totale

Il laboratorio PAF DENT non avendo il compito di stabilire quale sia in assoluto la sistematica migliore per la realizzazione di protesi totali, utilizza due differenti e altrettanto valide metodologie:

  • Metodo Gerber

    Il laboratorio PAF DENT utilizza le direttive di montaggio e i denti Condiloform della ditta Candulor.

    Il principio base della scuola del Prof. Albert Gerber per dare stabilità e funzione alla protesi totale, risiede nel “concetto condilare” con cui viene copiata la relazione tra condilo, cuspidi e fossa glenoidea. La morfologia dei denti posteriori Condiloform con l’intercuspidazione “mortaio e pestello” assolvono questo concetto.

    I fattori di tenuta fisici, biologici e protesici enunciati dal Prof. Gerber, consentono di realizzare protesi totali altamente confortevoli per il paziente.

  • Metodo Strack

    Il laboratorio PAF DENT ha conseguito la certificazione B.P.S. Biofunctional Prosthetic System, frequentando i corsi della ditta Ivoclar.

    La qualità delle impronte, la corretta dimensione verticale, la corretta “centrica”, la morfologia occlusale dei denti disegnati dal Dott. Reiner Strack, unite alle numerose forme dei denti anteriori, permettono di raggiungere con facilità i tre requisiti fondamentali in protesi totale:

    • ottima occlusione statica

    • ottima occlusione dinamica

    • ottima fonetica ed estetica

    che come citato dallo stesso Dott. Strack, consentono ‘l’armonia della funzione’.

* * * *

Filosofie e scuole di pensiero diverse unite alla professionalità con cui vengono applicate queste metodologie e al rapporto tra odontoiatra e odontotecnico, sono gli strumenti con i quali il laboratorio PAF DENT garantisce la buona riuscita delle proprie protesi totali.

 

 

 

PROTESI ORTODONTICA

Il reparto di ortodonzia del Centro Dentale PAF DENT è da decenni al servizio di medici e laboratori con tecnici specializzati, qualificati e costantemente aggiornati sulle nuove tecnologie e dispositivi per soddisfare al meglio la clientela.

La qualità dei nostri apparecchi ortodontici, deriva anche dall’utilizzo di materiali provenienti da aziende di comprovata affidabilità quali Forestadent per i fili e le viti, Dentaurum e Rocky Mount per le resine e le viti, Leone per gli accessori.

Eseguiamo qualunque tipo di manufatto: fisso, mobile o funzionale, personalizzato in base alle esigenze del clinico.

Fissa

Disgiuntori, griglie, archi saldati, Quad Helix e tutta la vasta gamma di distalizzatori. Sono tantissimi gli apparecchi fissi che PAF DENT realizza a seconda del caso da finalizzare.

Per evitare il bimetallismo e garantire il miglior risultato di saldatura, tutta l’ortodonzia fissa viene saldata esclusivamente con tecnologia al laser.

Funzionale

PAF DENT realizza una vasta gamma di apparecchi funzionali: il Monoblocco di Andresen, il Modellatore Elastico di Bimler, tutti i tipi di Bionator, gli Apparecchi di Planas, Teuscher, Twin-Block, Frankel e le Placche di Cervera.

Gli apparecchi funzionali vengono prodotti con materiali provenienti dalle migliori aziende del settore, in varie colorazioni con il più basso residuo di monomero libero e contrazione estremamente ridotta dei due componenti, per ottenere un prodotto di massima precisione e durezza. Tutto ciò per conferire all’apparecchio ortodontico il carattere di "unicità" fornendo così una maggiore attrattiva per il paziente.

Gli apparecchi funzionali del Centro Dentale PAF DENT offrono sempre la soluzione giusta per qualsiasi situazione, con risultati terapeutici sicuri e affidabili

 

 

 

CAD-CAM

Negli ultimi 15 anni la tecnologia cad-cam ha caratterizzato tutto il settore della meccanica industriale, apportando migliorie nella qualità produttiva e una maggiore gamma di prodotti da utilizzare.

Oggi questa tecnologia trova largo impiego anche nel settore odontotecnico. Il Centro Dentale PAF DENT, da sempre all’avanguardia nelle nuove tecnologie, ha intrapreso con fiducia e spirito innovativo la produzione di manufatti con questo efficace procedimento.

Attraverso una scansione 3D del modello master, si ottiene il progetto virtuale del caso protesico, e scelto il materiale più idoneo alla sua finalizzazione, si procede alla fase di fresaggio, che restituirà il prodotto "fisico" realizzato.

Centro di fresaggio 3D

Il Centro Dentale PAF DENT utilizza una fresatrice cam a marchio Dyamach per il fresaggio a 5 assi, servendosi del sistema EXOCAD: un sistema che attraverso la produzione di file STL permette ai propri clienti di realizzare strutture in materiali diversi quali:

  • plastiche

  • PMMA

  • zirconia

LAVORAZIONI:

  • abutments individualizzati su diverse piattaforme implantari

  • strutture provvisorie

  • strutture implant bridges

  • barre di toronto

  • strutture per denti del commercio

  • mesostrutture lamellari

MATERIALI E APPLICAZIONI

  • ZIRCONIO: per cappette singole, ponti e strutture. Siamo provvisti di diverse tipologie di zirconio: alta traslucenza, pigmentato e stratificato.

  • PMMA CAST: poliammide completamente calcinabile fresata per realizzare corone e ponti per la tecnica della fusione.

  • PMMA FIT: poliammide per prova strutture

  • PMMA PRO: poliammide per corone e ponti provvisori.

  • CERA: per prove strutture.

 

 

 

LASER

La tecnologia laser, da tempo utilizzata nel laboratorio paf dent, permette di risolvere alcune problematiche che si possono verificare in corso di lavorazione.

Saldature più o meno semplici di pezzi da unire, ripristino di fusioni non riuscite, allunghi di borghi, chiusure di fori, ricostruzioni complesse di travate non correttamente modellate per errori di centrica o di forma.

Il laboratorio PAF-DENT mettendo a disposizione dei clienti-colleghi questa utilissima tecnologia, fornisce la soluzione a problemi che richiederebbero l’eventuale rifacimeno di fusioni o ceramiche.